Oltreconfine.

Cliente: Volevo chiederti un’altra cosa…

Io: Dica pure.

Cliente: Ma questo internet…

Io: Sì…

Cliente: Si vede anche all’estero?!

Un valido suggerimento di Guazzi che Ama il web, non ricambiata. Pure all’estero, non ricambiata.

24 thoughts on “Oltreconfine.

  1. Elisa ha detto:

    Scherzi, noooo! E’ una rete italiana, al massimo arrivi a San Marino. E’ gestita dalla Telecom

  2. ellandme ha detto:

    Sì, ma occhio alle intercontinentali in bolletta.

  3. Si, ma è tutto scritto in lingua straniera. Quando vado a trovare i miei amici alieni è tutto scritto con i caratteri strani.

  4. Emiliano Broggi ha detto:

    Più di una persona mi ha chiesto se mandare una e-mail all’estero costasse di più… Per non parlare della variante il destinatario è più lontano -> ci mette di più ad arrivare… Oppure il sito è “americano” e ci mette più tempo a caricarsi…

    • SaMe ha detto:

      tecnicamente una mail in america impiega un po di tempo in più…. considerando la velocità degli elettroni, della luce per le tratte in fibra ottica, delle latenze introdotte da eventuali switch e bla bla bla potrebbe impiegare fino a 20 \ 30 ms in più…. mica poco!

      • Kiruth ha detto:

        [IT mode on]
        In realtà il tempo non è pochissimo (sempre prendendo come riferimento “la rete”)…SMTP è un protocollo molto “chatty” (un po come tutti i protocolli di una volta) quindi vengono scambiate molte conferme fra i server e, se i due server di trovano a svariate centinaia di ms di distanza come fra America e Europa, moltiplicando per tutti gli scambi viene fuori che ci può mettere anche più di un secondo.
        [IT mode off]

    • COT ha detto:

      E quelli che pensano che se non usano il loro pc non possono accedere al proprio account email …?

    • amoilweb ha detto:

      Rispetto a sistemi tradizionali (posta cartacea, corrieri a cavallo, messaggeri del re a piedi) si può dire che ci sia una “instantaneità” nel passaggio delle informazioni. In realtà è vero che anche in rete il tempo di passaggio dei dati è legato alla distanza e a tutte le componenti “fisiche” della struttura della rete… Per cui direi che un sito “americano” ci mette più tempo a caricarsi… ovviamente calcolato in millisecondi…

    • Skorpion ha detto:

      vero, soprattutto per le pagine web. Tralascia google e affini che hanno server in tutto il mondo, a parita di carico del server ti assicuro che te ne accorgi perche’ il caricamento non viene piu’ percepito come istantaneo.

  5. Fucrem ha detto:

    Tutto intorno a te (cit.)

  6. lisecharmel ha detto:

    età del cliente? °_°

  7. Vado ad ordinare il sommergibile di “Viaggio allucinante” per fare un’escursione nella testa di Cliente.

    Cosa ci posso trovare dentro?

  8. Giuliano ha detto:

    A suo tempo (1997), quando dovevo farmi Internet per la prima volta mi chiedevo se aprendo due browser si pagasse di più, visto che si usava la tariffa telefonica e associavo l’apertura del browser a una telefonata, quindi ai miei occhi queste domande da inesperti hanno un certo senso.
    Adesso i nativi digitali o i cosiddetti “esperti” se la ridono con certe domande, ma magari non si ricordano che è stato qualcun’altro a spiegargli come funziona Internet, mentre alcuni (come me) hanno dovuto imparare a testate, da soli.
    Comunque queste domande ingenue fanno sempre sorridere, non sto certo qui a far polemica 😉
    Mamma mia come passa il tempo…

    • Il problema è che molti degli utenti moderni non imparano ed hanno dei tabù in testa che si sono costruiti e che non vogliono eliminare. Questa cosa non è tollerabile se l’utente in questione utilizza il pc/smartphone/tablet per lavoro da diversi anni e finora ha appreso praticamente nulla.

  9. mk66 ha detto:

    Se dovesse servire una conferma, ti posso dire che: si, dall’estero internet si vede! 😀
    (e se si vede dal posto in qlo ai lupi dove sono io, si vede ovunque davvero…)

  10. teo ha detto:

    In qualche paese mhhhhhh….ni!!!

  11. Matteo ha detto:

    Al mio primo approccio con windows (sono abbastanza vintage) chiudevo sempre il programma in uso prima di aprirne un altro … poi mi hanno spiegato perchè si chiamava “finestre” … e Internet fino a “poco prima” era solo “un’applicazione militare USA”, tempi duri e bui, ragazzi!

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: