Resistere è inutile!

Vogon: Oh, acciacciato grugnosco, le tue minzioni mi appaiono…

Io: (con un asciugamano sulle spalle) Senta, non vorrei insistere ma preferirei essere pagato in euro, come fanno tutti…

Vogon:…come ciance di sebi su luride api…

Io: Non me ne voglia, è bellissima… ma non accettiamo pagamenti in poesia…

Vogon: Deh! Impiacciami, imploroti, sgabazzone rampante…

Io: …e peraltro questa già la conosco… Sciasciami, sprusciami, sprusciami coi…

Vogon: …coi crespi tentachili. O ti strapperò gli sputtoni coi miei scassagangli, CAPITO?

Io: Sì. E ora se non le spiace andrei… mi aspettano alla Società Cibernetica Sirio per rifare il loro nuovo sito. Addio e grazie per tutto…

Un dovuto omaggio a Douglas Noël Adams in occasione del #towelDayItalia da parte di Amoilweb . E sa che nonostante siano terribili a sentirsi talvolta è meglio ascoltare delle poesie Vogon piuttosto che certe richieste dei Clienti Terrestri.
Buon #towelDay a tutti, cari Amanti del web.

E ricordate: DON’T PANIC AND STAY FAIAL!

Il peso del tempo.

Diversi anni fa…

Fornitore: Pronto? Stiamo facendo tardi e dobbiamo stampare… ci serve il file!

Io: Possiamo caricarvelo da qualche parte…

Fornitore: Via email non si può?

Io: No, è troppo pesante… sono diversi mega…

Fornitore: No dai, passo io.

Io: Te lo carico in una cartuccia però, su dischetto non c’entra…

Fornitore: Senti però, non mi fate fare viaggi a vuoto che sto in scooter.

Io: In che senso?!?

Fornitore: Eh, sto in motorino… mica posso portarmi oggetti ingombranti in
giro…

Un ingombrante contributo di lapisfreudiano che Ama il web, non ricambiato. E ci ricorda un tempo in cui portare in giro file sopra 1,44 Mb non era così semplice e se non ti bastavano la “soluzione” erano costose “cartucce” Iomega Zip da 100 Mb…

Spostamento d’aria.

Collega: Ho preparato tutti i file della presentazione, li ho messi nella cartella “Presentazione” dentro alla cartella “Lavori”.

Io: Sì, ok, però andavano messi da un’altra parte… nella cartella “Progetti”.

Collega: Ah, ok.

Dopo dieci minuti.

Io: Hai fatto?

Collega: Eh, allora: ho creato la cartella “Presentazione” dentro “Progetti”, ora sto ricreando tutti i file uno ad uno… mi ci vorrà un po’…

Io: Ma bastava spostarli!!!

Collega: Guarda, a spostare le cose si fa sempre casino…

Un fermo contributo di Alberto Capelli che Ama il web, non ricambiato. E si illude che si possano spostare i file da una cartella all’altra senza fare casino: lo sanno tutti che muovendo tanti file si creano pericolose turbolenze.

La dolce metà.

Cliente: Sul preventivo non ci siamo proprio. Io le do la metà, al massimo.

Io: Senta, si tratta anche di un importo modesto. Se lo riduciamo per noi non è possibile fare il lavoro, ci perderemmo.

Cliente: Si rifarà su qualche altro Cliente. Con noi funziona così, i prezzi li decidiamo noi: la metà.

Io: I nostri prezzi sono calcolati sui tempi di produzione e per meno di…

Cliente: Facciamo una bella cosa, le faccio risparmiare tempo: tiro una bella riga sul totale, le scrivo io la metà, gliela mando già firmata via fax e vedrà che siamo a posto a così.

Io: Facciamo ancora meglio: risparmi anche il costo del fax e chieda ad altri.

Un dimezzato contributo di Amoilweb. E per coerenza accetterebbe pagamenti dimezzati ma solo da mezzi idioti. Da idioti interi pretende l’intera cifra. Se poi sono doppiamente idioti…

Cosa hai messo nel caffè?

Cliente: …ti devo passare le foto. Come faccio? Con una chiavetta?

Io: Sì, ne hai una?

Cliente: Non la trovo… Se ti passo quella del caffè non va bene lo stesso?

Uno sveglio contributo di Alberto che Ama il web, non ricambiato. E non può usare la chiavetta per la macchina distributrice di bevande ma solo per evitare che le foto si inzuppino di caffè.

Sbob Mallo.

Collega: Ciao, senti, quel registratore che mi hai prestato…

Io: Sì, quello MP3…

Collega: Ecco, tu mi avevi detto che sbobinava da solo e…

Io: Sbobinava da solo?!? No, ti ho detto che è plug&play… non serve installare nessun software, lo colleghi al tuo pc e ti scarichi direttamente gli MP3.

Collega: Ah, ok. Quindi lo colleghi al PC e scarichi… ma quando scarichi i file non te li apre già in Word?

Un sonoro contributo di Cristina che Ama il web, non ricambiata. E usa questi termini sconosciuti come plug&play che Collega, giustamente, si aspetta che basta collegare e il gioco è fatto (e pure il lavoro che dovrebbe fare lui).

Abbiamo toccato lo sfondo.

Collega: È per me?

Io: Sì, è il tuo nuovo monitor… se mi dai un attimo te lo sostituisco…

Collega: Bene, ti lascio la postazione così lo sistemi.

Inizio a trafficare tra polvere e cavi ingarbugliati.

Collega: Aspetta! Ci ho ripensato! Posso riavere il monitor vecchio? Se no perdo la foto dello sfondo che mi piaceva tanto…

Un classico contributo di Claudia che Ama il web, non ricambiata. E non comprende come ci siano persone affezionate agli sfondi e altre alle icone (ma tutte con un grande cuore).

Vuoto a perdere.

Capo: Allora: ti hanno mandato ‘sto documento?

Io: Sì, mi hanno risposto ora alla email allegando il file richiesto ma è in italiano. A noi servirebbe in inglese, gli faccio una nuova richiesta e me lo faccio rimandare?

Capo: Sì, sì. Sarebbe meglio. Il file in italiano non restituirglielo, potrebbe servirci in futuro.

Io: Restituirglielo?

Un rapido contributo di Dave che Ama il web, non ricambiato. Ed è sollevato dal fatto che Capo gli abbia detto di non restituire il file ricevuto via email perchè non avrebbe saputo come restituirlo.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: