Mi esce.

Cliente: Ciao scusa, ma come si fa il simbolo “&” minuscolo?

Io: In che senso scusa? Non c’è il minusc…

Cliente: No, perché io lo faccio maiuscolo con il tasto Maiusc…

Io: Sì…

Cliente: Ma se lo faccio minuscolo mi esce il 6!

Un minuscolo contributo di Silvano che Ama il web, non ricambiato. E non ha mai pensato all’incompletezza delle tastiere che se vuoi fare il punto esclamativo minuscolo esce l’1, se volessi delle piccole parentesi tonde esce l’8 o il 9 e i punti interrogativi sei sempre obbligati a farli grandi, e se vuoi fare piccole domande ti esce sempre fuori un’apostrofo.

Carta bianca.

Anno 2008, azienda di ICT. L’amministrazione della sede di Milano contatta la filiale di Torino.

Collega: Senti, avrei bisogno di una grande cortesia… Non è che mi manderesti un fax con un po’ di pagine bianche che qui abbiamo finito la carta? Ci serve urgentemente…

Io:

Un bianco contributo di Francesco che Ama il web (e il fax), non ricambiato. E si rifiuta di inviare fax di pagine bianche alla sede centrale: se non hanno comprato la carta per tempo perché dovrebbero privarsene loro?

Tu chiamale se vuoi…

Collega Uno: Ma, la rete… perché si chiama “condivisioni”?

Io: Uhm… magari perché è condivisa da tutti?

Collega Uno: Toh! Giusto.

Dopo poco…

Collega Due: Ma, la rete…?

Io: … sì?

Collega Due: Si chiama “condivisioni” perché è condivisa?

Io: Collega Uno parla troppo… comunque sì…

Dopo poco…

Collega Tre: La rete…?

Io: Grunt… cosa?

Collega Tre: Quindi si chiama “condivisioni” perché è condivisa, vero?

Io: No. Perché è suddivisa in cartelle. Sarebbe Con Divisioni…

Collega Tre: Ma Collega Uno dice che…

Io: Vattene. Adesso.

Un con diviso contributo di Monica che Ama il web, non ricambiata. E si ripromette nell’ordine di: abbattere Collega Uno, nominare le reti con nomi di fantasia, evitare di fornire spiegazioni in merito.

È una vergogna.

Cliente: (decisamente alterato) Pronto? La procedura che avete installato ieri non funziona! Ho la produzione che deve andare avanti! E’ una vergogna, con quello che paghiamo!

Capo: Guardi, a me pare che funzioni tutto regolarmente…

Cliente: Oh, insomma! Venga qui che le mostro di persona!

Capo: Va bene, arrivo.

Capo parte verso la sede di Cliente.

Capo torna in ufficio.

Capo: Tutto risolto: stava cliccando le immagini sul pdf del manuale…

Un alterato contributo di Franz (e del suo Capo) che Amano il web, non ricambiati. E realizzano questi manuali talmente ben fatti che Cliente è indotto a pensare che siano direttamente l’applicativo su cui lavorare.

Coincidenze? Io non credo.

Cliente: … ultimamente me ne capitano di ogni tipo…

Io: Lascia perdere, pensa che ieri sono rimasto chiuso nel mio ufficio che si era rotta la maniglia della porta e hanno dovuto aprirla con una spallata…

Cliente: Davvero? Anche tu?

Io: Perché è successo anche a qualcun altro?

Cliente: Sì.. cioè, l’ho letto su una pagina Facebook… sai Amoilweb, il blog? Ha scritto che era bloccato in ufficio…

Un misterioso contributo di Michele come Amoilweb. Che ci rivela che oggi è il suo compleanno. E caso vuole che oggi compia gli anni anche Amoilweb. Stesso giorno, stesso mese, stesso anno. E il mistero si infittisce: stessa madre.
Coincidenze? Io non credo.

Scarico scarico scarico.

Cliente: Quindi la pagina pubblicitaria è pronta?

Io: Sì, ti mando il link da cui scaricare la pagina pubblicitaria. Controlla che sia ok e poi gira il link alla rivista…

Cliente: Eh, ma non posso!

Io: Cioè?

Cliente: Se lo scarico io poi quelli della rivista come fanno? Non lo trovano più…

Uno scaricato contributo di whatcoow che Ama il web, non ricambiato. Ed è convinto che da un link si possa scaricare più volte un file quando è noto che una volta scaricato andrebbe ricaricato un’altra volta.
P.S. chi comprende la provenienza del titolo ha un’età e tutto il mio rispetto.

Lo stesso.

Cliente: …e così devo rispondere alla mail, ma non so come fare.

Io: È semplice. Deve solo cliccare “Rispondi” e scrivere la risposta.

Cliente: E se clicco “Elimina” va bene lo stesso?

Un dubbioso contributo di Warp10 che Ama il web, non ricambiato. E mette in crisi Cliente con queste complesse istruzioni davanti alle quali il poveretto mi va in confusione.

Attività per anormali.

Cliente: Pronto? Non mi va il programma! Mi dice che mi devo connettere a Internet…

Io: Sì, signora. Deve connettersi per poterlo avviare…

Cliente: Eh, ma io non ho l’antivirus! Non vorrei si spegnesse il pc da solo…

Un connesso contributo di Simona che Ama il web, non ricambiata. E sottovaluta i rischi di connettersi a Internet senza antivirus, cosa che potrebbe causare lo spegnimento del pc, lo spalancamento delle finestre, lo spostamento dei mobili e altri fenomeni paranormali.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: