Archivi categoria: Piccoli strateghi in erba

Obbligo d’acquisto.

Cliente: Senti, stavo riguardando le grafiche per il nostro nuovo e-commerce…

Io: Sì…

Cliente: Ci sono alcune cose che vorrei modificare […] Ah, dimenticavo! Toglimi la X per levare la roba dal carrello, una volta arrivati li devono comprare, non eliminare i prodotti!

Un vendibile contributo di WebDataBank, che Ama il web non ricambiato. E invece di fare gli interessi del Cliente sta dalla parte degli utenti, offrendogli innumerevoli occasioni di ripensamento prima che effettuino il pagamento.

Fidipù e fidipà.

Giovane figlio di papà che ha un negozio in una delle vie più prestigiose della città. Mi contatta perché vuole che gli curi i profili social. Gli invio la proposta.

Cliente: Ho visto il tuo preventivo per curare i profili social del mio negozio. Intanto la strategia iniziale possiamo anche toglierla dalla quotazione perché sai… io sono un po’ stratega.

Io: Ah.

Cliente: Poi stavo guardando… secondo me l’upload e il monitoring me li posso fare io. Tu sei abituata a gente che non ne capisce nulla, ma io, modestamente…

Io: Ah, ok.

Cliente: Ma volevo chiederti, ora che abbiamo tolto un po’ di cose inutili: se facessimo in nero? Così dimezziamo tutto!

Io: No, vorrei evitarmi probl…

Cliente: Anzi, senti qui: e se magari ci muovessimo con lo scambio merci?

Io: No, grazie ma non mi interessa.

Dato il mio rifiuto composto ma fermo, successivamente mi richiama più volte da numeri sconosciuti:
Cliente: Se non lo sai, i clienti sono il pane quotidiano e tu CARA MIA non sai proprio come trattarli!

Un strategico contributo di Diventerò Santa, che Ama il web non ricambiata. E sottovaluta l’abilità strategica del Cliente, che modestamente e spiegandole come trattare i Clienti, finirà per convincerla per uno scambio merce. Lui le offre un po’ di spocchia, che ne ha in abbondanza.

 

Il bel fico.

Cliente: Dunque per il nuovo marchio dobbiamo pensare ad un nome. Un nome che spacca, hai capito no? Un nome fico…

Io: Uhm, puoi farmi capire meglio cosa intendi per “fico”?

Cliente: Beh, fico no? Fico, dai… Non lo sai? Fico vuol dire bello.

Un fichissimo contributo di Ella che Ama il web, non ricambiata. E non riesce a comprendere come debba essere un marchio fico. Cioè un nome bello. O anche un nome togo.

Andiamo nel penale.

Conoscente: Senti vorrei recuperare le e-mail dei clienti che acquistano i nostri prodotti tramite un sito di terzi…

Io: Uhm…

Conoscente: Dai! Ci sarà pure un modo… Esisterà qualche tool online per hackerare il sito e prendere queste e-mail no?!

Io: Sì, ma il tool per hackerare i siti devo averlo lasciato nell’altra giacca..

Un valido contributo di Frank che Ama il web, non ricambiato. E fa dell’ironia solo perché non ha voglia di hackerare un sito e rubare dei dati sensibili. La classica cosuccia da 5 minuti senza sbatti né conseguenze penali.

Under the bridge.

Cliente: Mi serve un sito internet, perché ho una grande idea per far soldi!

Io: Bene, mi dica…

Cliente: Un sito che permetta di giocare al Bridge online, scommettendo soldi veri. Quanti giorni ci vorrebbero?

Io: Beh, qui stiamo parlando di creare un programma in grado di gestire le regole e i punteggi del Bridge, distribuire le carte… ci vuole sicuramente più di un mese per la versione di prova che poi si dovrebbe estendere, registrare e ovviamente chiedere i permessi alle autorità competenti…

Cliente: Vabbé, se il problema è questo posso scannerizzarti io il manuale da far imparare al sito, così può essere pronto già per la settimana prossima.

Io: Ottima soluzione: sento il mio socio e le faccio sapere. Non si disturbi a richiamare, mi faccio sentire io.

Un valido contributo di MrPk che Ama il web, non ricambiato. E non vuole che il Cliente gli passi il manuale del Bridge da far imparare al sito. Che poi finisce che il sito ci prende gusto e comincia a giocare d’azzardo online.

One step beyond.

Analista: … e tra le cose da cambiare nel sito aggiungerei anche il colore di quella label!

Io: Ah. Scusa, ma perché?

Retrocede a due metri dal monitor.

Analista: Se la guardo da questa distanza non si legge…

Un illeggibile contributo di Riccardo che Ama il web, non ricambiato. E non tiene conto che gli Utenti dotati di supervista possono essere infastiditi da certi colori. Ad esempio il verde kryptonite.

Il resto è del Carlino.

Cliente: …il sito che ci avete fatto va bene e ci piace, ma a dirla tutta non siete stati molto corretti…

Io: Perché scusi? Siamo rimasti nei costi preventivati inizialmente e siete soddisfatti del risultato…

Cliente: Sì, certo. Però potevate dirmi che in edicola trovavo il cd col programmino che me lo faceva. E costa solo 20 euro: mica spendevo tutti quei soldi se l’avessi saputo!

Un contributo di Federico che Ama il web, non ricambiato. E realizza siti comprando dei CD in edicola a soli 20 euro, in 200 comode uscite settimanali. E il resto di quello che chiede ai Clienti lo usa per comprarsi i fumetti.

Seconda vita.

Agenzia: Ci servirebbe la quotazione di un sito particolare che vorremmo proporre ad un Cliente…

Io: Spiegami di cosa si tratta.

Agenzia: Dovrà essere fatto come un sito innovativo che abbiamo trovato, non so se ne hai già sentito parlare, si chiama SecondLive…

Io: Intendi SecondLife?!? Guarda che non è mica una novità…

Agenzia: Forse per voi specialisti…

Un innovativo contributo (del 2014) di Amoilweb. E ha Clienti che sanno trovare un che di novità anche in progetti con dieci anni di vita. Per la cronaca il progetto non si fece, visto che sarebbe costato parecchi Linden Dollar.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: