Archivi categoria: Parenti analogici.

Mamme spaziali.

Mamma: Vuoi vedere la foto che abbiamo fatto?

Io: Sì, dai…

Mamma: Aspetta… la ripristino dal cestino e te la faccio vedere!

Io:

Mamma: Eccola! Ti piace? Adesso però rimettiamola nel cestino.

Io: Mamma… ma perché tieni le foto nel cestino?

Mamma: Perché così non mi occupano spazio, no?

Un filiale contributo di Stern* che Ama il web, non ricambiato. E ha una Mamma attenta ad ottimizzare le risorse e, come ogni buona madre di famiglia, abile nella gestione degli spazi.
E con l’occasione, auguri (in ritardo) a tutte le Mamme, sia Amanti del web che non…

Colori sempre brillanti.

Mamma: Mi fai vedere il poster che mi hai fatto?

Io: Sì, eccolo. Ora lo passo dal mio PC su una chiavetta così te lo faccio vedere anche dal tuo…

Mamma: Ok…

Io: Eccolo qui, te lo salvo sul desktop?

Mamma: No!

Io: Perché no?

Mamma: Lascialo lì! Se no si sbiadisce…

Io: Sbiadisce?!?

Mamma: Sì sì, già dal tuo PC al mio si è sbiadito a forza di trasferirlo da una parte all’altra!

Un valido contributo di Barbara B. che Ama il web, non ricambiata. E passa i file da un PC all’altro, così a caldo. E i colori perdono brillantezza.

Impedenza.

Mamma: Pronto? Cara, scusa, mi dici dove tiene il mouse tuo fratello?

Io: Dovrebbe essere nella sua borsa, perché?

Mamma: Allora provo con quello… il nostro non funziona perché è andata via la corrente…

Un elettrizzante contributo di Colombina che Ama il web, non ricambiata. E possiede questi mouse che quando va via la corrente impediscono al PC di funzionare.

Don’t Stop The Music.

Mamma: Pronto, ciao cara… ti chiamo per una cosa tecnica…

Io: Dimmi mamma…

Mamma: Il papà chiede se togliendo l’ADSL qui a casa può lo stesso duplicare i cd musicali con il masterizzatore…

Io: Ehm, sì… certo che può…

Un contributo tecnico di Valentina che Ama il web, non ricambiata. E anche se suo padre proseguirà nel duplicare musica a manetta almeno non la scaricherà illegalmente.

Mentre la tivù diceva.

Mamma: Sai che non ho ancora capito cosa fai?

Io: Creo siti, mamma…

Mamma: Ehm… siti di cosa?

Io: Siti internet. Sono una specie di vetrine per le aziende online…

Mamma: Internet? Ma guarda che è pericoloso… lo dicono sempre anche in tivù…

Io: Mamma, fidati. Non è questo il caso. Non c’è nessun pericolo!

Mamma: Uhm… Ma tuo marito lo sa che fai un lavoro così pericoloso?

Un temerario contributo di Vivi che Ama il web, non ricambiata. E nonostante le raccomandazioni della Mamma si ostina a fare questo lavoro pericoloso come sostengono alla tivvù..

Webbari.

Conoscente: Uh, interessante il tuo lavoro… ma quindi, quando la gente vuole farsi fare un lavoro, che dice? “mi fai un web”?

Io: … Sì… certo.

Un valido contributo di Luca che Ama il web, non ricambiato. E fa dei web che levati.

Cara ti amo.

Moglie: …come è andato il viaggio?

Io: Bene. In treno ho conosciuto un tizio, davvero molto in gamba… fa tool per le banche…

Moglie: Per le banche?!?

Io: Sì, per le banche…

Moglie: Tulle per le banche? Cosa se ne fanno del tulle le banche?

Un amorevole contributo di Amoilweb. Che ama molto il web. E ama molto anche la Signora Amoilweb la quale non ama molto il web. Il triangolo no.

Molto sintetico.

Papà: Cos’è ‘sto Paypal?

Mamma: Sarà il materiale con cui è fatto… sai, tipo plaid…

Un sintetico contributo di Phaedrus che Ama il web, non ricambiato. E non conosce i nuovi tessuti sintetici così pratici, come il pile, il python e il paypal.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: