Archivi categoria: Donnevuvuvu

Sotto casa.

Conoscente (via chat): Ciao, come va? Tu che smanetti col computer, puoi aiutarmi?

Io: Vediamo…

Conoscente: E’ possibile risalire all’identità di una persona, nome e indirizzo dal suo numero di cellulare?

Io: …No. Però se è qualche ragazzo che ti dà fastidio, puoi rivolgerti alla polizia postale…

Conoscente: No, è una tipa che scrive al mio ragazzo, ma lui di lei sa solo il nome, nemmeno il cognome, non sa dove abita…

Io: …

Conoscente: Io voglio andare sotto casa sua per dirgliene quattro: non deve permettersi di scrivergli!

Io: Non penso di poterti aiutare…

 

Un geloso contributo di Zero, che Ama il web non ricambiato. E sebbene sia uno smanettone tra le sue competenze non annovera lo spionaggio amoroso e il supporto per delitti d’onore e passionali.

Il faial è donna.

20140308-100759.jpg
Ecco i nostri migliori auguri per la Festa delle Donne alle Amanti del web (specie se non ricambiate).
Eviteremo però di condire con qualche cucchiaio di zuccherosa melassa le serie speranze per un futuro più rosa e rispettoso delle donne.
La faccenda é parecchio seria perché ci si possa fermare ai convenevoli, specie in un momento di grande confusione e crisi (economica e mentale), ed è un dato di fatto che delle donne c’è, c’è stato e ci sarà sempre un disperato bisogno.
Ridirselo oggi certamente aiuta ma finché non si ricomincerà, al di là della forzata parità fittizia e di qualche regoletta, ad affermare il ruolo cruciale delle donne nel lavoro, nella società e nella famiglia, a partire dal quotidiano di ciascuno, rischiamo di sperare invano.

Forse ci vorrebbe un faial.
Mentre tentiamo di installarlo nel vecchio sistema operativo del nostro Paese inviamo un caro augurio a tutte le #donnevuvuvu

Mimouse

Barista: Ah, che via vai oggi al bar dell’Università… quand’è che cambierete sede?

Io: Spostano solo le umanistiche, i corsi di Informatica sono da sempre in questa sede…

Barista: …ma tu studi informatica?

Io: Sì…

Barista: Ma se sei una donna?!?

Un gentile contributo di R. che Ama il web, non ricambiata. E odia i vetusti luoghi comuni. #Donnevuvuvu

#Donnevuvuvu

Oggi vestiamo rosa.

Piccolo gesto augurale rivolto alle tantissime Amanti del web, non ricambiate che ci seguono. L’augurio migliore che possiamo farvi è che al più presto nel giorno della festa a voi dedicata si possa parlare solo di quanto sia bello e gratificante nascere donna, di divertenti cene al femminile e di belle e puzzolenti mimose.
Perché parlare di diritti mancati, di assenza di sostegno alle mamme e alle lavoratrici, di discriminazione sul lavoro, di quote rosa da imporre e di crimini e violenze che si consumano nei confronti delle donne suonerà come qualcosa di lontano e fortunatamente ormai passato.
Quel giorno, magari già il prossimo anno, saremo ben lieti di dimenticarci pure di farvi gli auguri…

Nel frattempo auguri dai vostri Amanti del web.

Speriamo che sia femmina.

Agenzia: Volevo parlare con chi si occupa di social media.

Io: Eccomi…

Agenzia: No, io intendo il ragazzo che se ne occupa.

Io: Sono una donna e sono la responsabile dei social per tutta la parte italiana dell’azienda.

Agenzia: Mi può passare il suo capo? Lui è un uomo? Non mi fido a parlare di cose tecniche con una donna…

Un assurdo contributo di lacamys che Ama il web, non ricambiata. Con ottimi risultati nonostante sia una femminuccia.

Quote rosa.

Agenzia: Non ci siamo. I post per la fanpage dovranno essere scritti più da donna a donna, facendo leva sulle abitudini e i sentimenti tipici della sensibilità femminile. Richiediamo un altro test a tutti i candidati?

Io: Non vorrei farla difficile ma una cosa non mi convince…

Agenzia: Ovvero?

Io: Nella rosa dei content manager da selezionare non vi conviene mettere almeno una donna?

Donne vuvuvù.

Ancora per oggi restiamo in rosa.

Occasione gradita per un augurio a tutte le Amanti del web, ricambiate o meno che siano: vi auguriamo di non dover sentire più parlare di quote rosa perché superflue, di non dover dimostrare che se sapete gestire uno o più bambini certamente saprete organizzare il vostro lavoro e quello di altri, di non dover pensare che essere donne in certi ambiti sia una scocciatura e infine vi auguriamo di otterrete sempre ciò che meritate e desiderate.

Auguri dai vostri Amanti del web.

Padri e figlie.

Agenzia: Sostenete che per un sito di intimo per donna il nostro progetto abbia poco successo tra le utenti?

Io: No, abbiamo detto che chiedere alle ragazzine di uploadare i loro autoscatti in reggiseno e tanga potrebbe far incazzare i padri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: