Archivi categoria: Anche i migliori sbagliano.

Richieste penose.

Collega: Accidenti! Ho fatto un errore di battitura nella email al fornitore…

Io: Cioè?

Collega: Eh, ho fatto richiesta di un preventivo per una dick station…

Un valido contributo di Truerick che Ama il web, non ricambiato. Ma non sappiamo se alla fine abbia deciso di acquistare la dick station e soprattutto se ne é soddisfatto.

Non intendo.

Mesi dalla consegna di un sistema di prenotazioni per albergo inglese. Come di consueto erano stati eseguiti test con dati fasulli, erroneamente non rimossi dal database al rilascio. Telefonata tradotta.

Receptionist: Pronto Mr. Kong?

Io: Come scusi? Chi cerca?

Receptionist: Il signor Kong, Kong Donkey… abbiamo una sua prenotazione registrata ma non è ancora arrivato nessuno…

Io:

Receptionist: Due persone… da… da… Marioland?!?

Un clamoroso suggerimento di Christian che Ama il web, non ricambiato. E che aveva prenotato per un weekend romantico assieme al suo amato Mario.

Coccodrillo a WWW.

Amo il web e i coccodrilli: uno degli scarabocchi.

Amo il web e i coccodrilli: uno degli scarabocchi.

Due anni fa (o meglio ieri sera di due anni fa) decidevo definitivamente il logo del blog che avrei ufficialmente aperto il giorno dopo.
Mi trasformavo quindi in Cliente di me stesso e mi briffavo (che bella italianizzazione):
“cercavo una big idea con un gancio creativo che fosse d’impatto e memorabile ma nel contempo smart ed emozionale, che potesse rappresentare il brand ma strizzasse l’occhio al target”.
Ritornavo in me stesso, scorgevo sulla scrivania uno scarabocchio fatto durante una telefonata: un malfatto coccodrillo piangente. Toglievo le lacrime, aggiungevo i cuoricini e i denti a WWW e me lo inviavo, accompagnato da un “rational della reason why”:
“Il coccodrillo, che adora il cibo ma piange dopo averlo consumato, incarna l’anima del suo Brand, signor Amoilweb”.
Mi richiamavo al telefono immediatamente facendomi una scenata per l’insoddisfazione, mi minacciavo di togliermi la commessa e accettavo, dopo lunghe trattative, la proposta ma apportando alcune cruciali modifiche alla posizione dei cuoricini che mi avrebbero permesso di confidare a me stesso che in fin dei conti il design era il mio e io, come creativo, non valevo una cicca.
Il giorno dopo andava online Amo il web, non ricambiato.
Credo che nessuno abbia ancora capito che accidenti c’entri il logo, ma soprattutto cosa rappresenti.
Per questo motivo non mi sono mai pagato e non ho nessuna intenzione di farlo nonostante i miei solleciti.

Coming out.

Capo: A che punto siamo con la nuova release?

Io: Manca un’ultima parte di sviluppo legata all’usabilità che però è a carico dell’altra agenzia. Dicono che non si può fare… ma le assicuro che si riesce!

Capo: Bhe, spiegagli come fare!

Io: Vorrei, ma come glielo spiego che si può fare perché l’ho visto su Youporn?

Un piccante contributo di Andrea che Ama il web, non ricambiato. E non vuol rivelare le sue fonti di ispirazione.

Che si fugge tuttavia.

Lezione di informatica per anziani, dopo aver spiegato il funzionamento del mouse e puntatore.

Signora: Professore! Ma io non vedo nulla!

Io: Riprovi signora, metta il mouse sull’icona in alto e clicchi due volte…

Signora: Non riesco…

Io: Non si preoccupi, arrivo…ops!

Signora: Vede?

Io: Ehm, con “spostare il mouse sull’icona” non intendevo dire che deve appoggiarlo direttamente sul monitor… Scusate tutti: spostiamo solo la freccina… il mouse lasciatelo pure sulla scrivania…

Un simpatico contributo di E404Media che Ama il web, non ricambiato. A lui e ai suoi studenti tutta la nostra ammirazione. Bravi “ragazzi”, vi aspettiamo tra gli Amanti del web!

Grandi scrittori contemporanei.

Cliente: Cosa ne dici della descrizione del nostro sito che ho scritto per quel bando?

Io: Mah, direi che è chiaro… però ci sono delle correzioni da fare…

Cliente: Tipo?

Io: Ad esempio, in tutto il documento sostituirei “Gogol” con “Google”.

Pianga se stesso.

Dialogo scritto su Skype

Cliente: Guarda, non riesco proprio ad entrare!

Io: Attenzione: la password è case sensitive.

Cliente: Non riesco a entrare lo stesso!

Io: Ma hai inserito i dati corretti?

Cliente: Mi dice che la password è sbagliata: ho provato a scrivere case sensitive anche tutto attaccato ma niente…

Un valido suggerimento di Vanessa Tundo, che Ama il web, non ricambiata. E ogni tanto se le va proprio a cercare.

Puntogeipegghe.

Scambio di email.

Cliente: Buongiorno, fateci avere la lista dei materiali che vi servono per il banner.

Io: Fondamentalmente ci servono le immagini asap!

Cliente: Purtroppo la nostra agenzia non riesce a fornirci i file .asap! Vanno bene i jpg?

Io: Sì, in effetti meglio i jpeg.

Un valido suggerimento di Papà Rame che Ama il web, non ricambiato. E, sebbene preferisca i  file .asap, si accontenta anche di altri formati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: