La dolce metà.

Cliente: Sul preventivo non ci siamo proprio. Io le do la metà, al massimo.

Io: Senta, si tratta anche di un importo modesto. Se lo riduciamo per noi non è possibile fare il lavoro, ci perderemmo.

Cliente: Si rifarà su qualche altro Cliente. Con noi funziona così, i prezzi li decidiamo noi: la metà.

Io: I nostri prezzi sono calcolati sui tempi di produzione e per meno di…

Cliente: Facciamo una bella cosa, le faccio risparmiare tempo: tiro una bella riga sul totale, le scrivo io la metà, gliela mando già firmata via fax e vedrà che siamo a posto a così.

Io: Facciamo ancora meglio: risparmi anche il costo del fax e chieda ad altri.

Un dimezzato contributo di Amoilweb. E per coerenza accetterebbe pagamenti dimezzati ma solo da mezzi idioti. Da idioti interi pretende l’intera cifra. Se poi sono doppiamente idioti…

16 thoughts on “La dolce metà.

  1. Anna Benedetti ha detto:

    Che arroganza! E poi “i prezzi li decidiamo noi”.. e allora “anche il lavoro fatevelo da voi”.
    Io non ci sarei rimasta nemmeno a discutere: già alla prima riga avrei risposto “ciao, ciao”.
    E se poi tornasse da me gli chiederei ancora di più perchè “le condizioni sono cambiate”.
    E ovviamente con pagamento anticipato, perchè questi tipi sono quelli del “pagherò”

  2. Michele H ha detto:

    Antico proverbio cinese (sempre attuale):
    “Se tu pagale come dico io, io lavolale come dici tu; se tu pagale come dici tu, io lavolale come dico io, altlimenti andale fanculo..”

    E’ buona norma comunque fare le offerte con un prezzo raddoppiato e poi fare gli sboroni con un bel 50% di sconto…. funziona sempre!! 🙂

  3. ocramot ha detto:

    Applausi.

  4. Sabri ha detto:

    Imbarazzante…

  5. Questo deve aver fatto uno di quei corsi di coaching dove il santone di turno gli ha insegnato che bisogna essere assertivi coi fornitori. Peccato che con assertivi intendano stronzi.

  6. Andrea Pagani ha detto:

    purtroppo c’è gente che ragiona così. Capisco contrattare, ma dimezzare (e in modo così arrogante) direi che proprio non va bene…
    comunque certi “clienti” meglio perderli che trovarli, sicuro lì saranno solo rogne…

  7. eglupo75 ha detto:

    L’ha ribloggato su Accidentally Thought!e ha commentato:
    Embarassing!

  8. Antonio D'Angelo ha detto:

    successo anche a me…solo che io non sono stato così gentile

  9. un bischero ha detto:

    “da noi funziona cosi'” da cominciare a ridergli in faccia e riaattaccare ridendo

  10. Simone Ciamberlini ha detto:

    clienti così è sempre meglio perderli che trovarli…

  11. Nessuno ha detto:

    New Economy, but Old E(f)-frontery

  12. Marco ha detto:

    Hai fatto bene, ci risparmi in mal di pancia.

  13. Lui è sicuramente un pezzo di merda e su questo nessuno può discutere.
    Il professionista che sta anche lì a pecora con il barattolo di vasella attaccato alla schiena a dare spiegazioni è peggio del cliente.
    Il prezzo è quello e non è il cliente a dovere pontificare o dare valore.
    Se non percepisce il valore del lavoro, cӏ qualcosa che non va a monte.
    Oppure è un imbecille e va evitato a priori.

  14. BioMassa ha detto:

    Sei stato troppo gentile. Ho sfanculato per molto meno…

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: