Leggere leggere.

Cliente: Mentre ero nell’area di amministrazione mi é apparso un messaggio di errore!

Io: E cosa diceva?

Cliente: Non lo so. Non l’ho letto.

Io: Eh, allora…

Cliente: Ma cosa devo fare se ricapita?

Io: Leggerlo.

Un ovvio contributo di Amoilweb, non ricambiato. Che si é costruito una fama di risolutore applicando alcune semplici regole. Ad esempio leggere le scritte e altri tecnicismi.

13 thoughts on “Leggere leggere.

  1. Al3xI98O scrive:

    Questo è assolutamente lo standard 🙂

  2. Renzy89 scrive:

    Mi capita praticamente tutti i giorni… come anche “eh è uscito un messaggio e ho fatto ok!” ma nessuno saprà mai cosa quel messaggio diceva.

  3. Quante e quante volte mi è capitato di rispondere a domande tipo “Il computer mi dice che non posso eliminare l’articolo perché ha dei movimenti collegati. Cosa vuol dire?”. Spiego cosa vuol dire usando un italiano comprensibile e la risposta dall’altra parte è, quasi sempre, “Vabbè, ma mica sono un tecnico io, però”.

  4. Si sa, siamo un paese che non legge!

  5. fabiog3 scrive:

    “Mi è apparso un messagio, clicco su OK?”
    “No”
    “Ah, avevo già cliccato…”

  6. Claire scrive:

    il mio collega (docente di fisica numerica all’universita’..) sostiene che il computer sia posseduto perche’ gli sposta le robe, gli cancella I file, gli installa e disinstalla le applicazioni ecc.. e non vuole accettare che per OGNI cosa il computer gli chiede conferma per non dire una password, che lui magari digita meccanicamente… quando glielo faccio notare mi dice “eh ma mica posso legger tutto, pero’?!” 😀

    • Ad ogni prima lezione dico ai miei nuovi allievi che possono dire di tutto (beh, quasi tutto 🙂 ) tranne “Il computer ha fatto…” o “Non so, io non ho fatto niente ed è venuto fuori da solo”.

      • amoilweb scrive:

        Lo giuro, Warp10. Lo giuro! Ma questo tuo commento si è approvato e pubblicato da solo.
        A dire il vero ho cliccato su un pulsante a forma di V verde ma ero soprappensiero.

      • L’unica cosa che mi porta alla mente una “V” verde è una milf mangiatopi, ma questo è un antico retaggio culturale di chi pensava che 3.583 bytes fossero tutto quello che bastava per essere considerati veri programmatori. 🙂

  7. Igor Brusetti scrive:

    Dite la verità, avete una cimice nel mio telefono…
    Tutti tutti TUTTI i giorni almeno 10 volte al giorno.
    In sviluppo sto sempre a scervellarmi per scrivere messaggi di errore descrittivi. Un giorno o l’altro cambio tutti i messaggi di errore in qualcosa di senza senso. Tanto comunque nessuno li legge…

    Errore critico: yadda yadda blabla dei bucefali maremmani.
    Asino chi legge…

    • poz scrive:

      Te lo sagamano subito.
      Deve essere una supercazzola in tecnichese.
      Un collega voleva dimostrare che i grafici che fanno tanto figo appesi fuori dalla porta dimostrando l’efficenza del reparto non li caga nessuno, ha aggiunto un grafico-supercazzola con [nr. Kabooms] sull’asse vericale.
      E’ stato li una settimana e mezza prima che qualcuno lo notasse.

  8. Federico scrive:

    oppure ti dicono: mi è comparso l’errore n° 123445243245, cosa devo fare?
    La descrizione non se la segnano, tanto sono sicuri che tu hai innestato il chip neuronale con tutte le descrizioni di tutti messaggi d’errore del mondo presente e futuro 🙂

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: