Patchwork.

Cliente: … e quindi avevamo intenzione di realizzare il nostro social network con queste funzioni…

Io: Beh, c’è un sacco di lavoro da fare. Ci vorrà parecchio tempo, si tratta di decine di funzionalità…

Cliente: Sì, ma c’è quasi tutto già fatto, mancano solo queste poche cose aggiuntive…

Io: Ottimo, non vedo l’ora di iniziare. Quindi la parte di autenticazione e gestione utenti, i like e commenti sono già sviluppati?

Cliente: No, non c’è niente di già sviluppato ma basta prenderli da Facebook e Youtube, noi li vogliamo fare uguali!

Un funzionale caso di Edo che Ama il web, non ricambiato. E costruisce i social network dei suoi Clienti prendendo un po’ di pezzi in giro, qua e là.

18 thoughts on “Patchwork.

  1. Giovannino scrive:

    Io semplicemente non riesco a credere che esistano clienti così… 😦

  2. Warp9 scrive:

    I lanciafiamme li vendono su Ebay ?

  3. Andrea scrive:

    ah!! quindi il codice di facebook è open source… non è che qualcuno mi dice a che riga di codice si collega ai server dell’NSA?

  4. drlesh scrive:

    Ragazzi domanda pseudo-seria. Esiste qualche corso per imparare a relazionarsi con clienti di questo tipo? Cioè davvero. Una risposta del genere mi disarmerebbe a tal punto che la mia unica azione sarebbe una violenta scarica di pugni alla KenShiro. Non voglio una querela 😦

    • Claire scrive:

      devi venire qui in inghilterra per un po’
      non scherzo
      quando in riunione il capo ne dice una delle sue, io adoro e ammiro vedere il collega inglese che gli spiega pazientemente senza fare una piega e restando gentile
      poi il capo non capisce e fa una domanda stupida
      e il mio collega gli rispiega con altre parole, sempre impassibile
      credo che si impari per imitazione, per immersione e cercando di parlare con gli inglesi e con la burocrazia inglese

    • Lit scrive:

      si si chiama in diversi modi, dipende dalla tua estrazione sociale: Yoga, Fede in un Dio onnipotente, in Cthulhu, o semplicemente karma… in tutti questi casi hai la convinzione che prima o poi qualcosa capiterà a loro e che quindi basta attendere.

    • Ivan scrive:

      Meglio fare marketing e tenerli alla larga…

    • andrewm scrive:

      Risposta pseudo-seria

    • pker868 scrive:

      La sua idea è geniale, purtroppo è notizia di ieri che Facebook e Youtube hanno una divisione operativa che censisce i siti che copiano le loro funzioni. La cosa è divenuta pubblica poiché in un processo in America un piccolo imprenditore è stato obbligato a risarcire 37 milioni di dollari in totale. Le aziende hanno comunicato che è comunque possibile prendere i loro pezzi ma pagando delle royality, non ho sotto mano il listino ma dicevano che il piccolo imprenditore se avesse fatto a norma avrebbe risparmiato almeno 25 milioni di dollari. Quindi più o meno di licenze abbiamo 12 milioni di dollari.

      O l’alternativa è farla da noi, suppongo ci costerebbe meno.

  5. Tinny scrive:

    E che ci vuole. Seleziona, copia e incolla nel tuo progetto. Fatto.

  6. BioZ scrive:

    Basta prendere un po’ qua e la… Tipo qui:
    htttp://www.humhub.org

  7. sabato83 scrive:

    Dai, che in fondo Facebook e Google sono ben lieti di passare il loro codice già bello e pronto 😓

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: