Serotennico.

Cliente: Buongiorno, è qui per l’assistenza? La stampante è questa, venga.

Io: Ok, che problemi vi dà?

Cliente: (spegnendo e accendendo l’interruttore) Come può ben vedere non si accende!

Io: Guardi che la stampante è scollegata dalla presa elettrica, vi serve un cavo di alimentazione per poterla accendere.

Cliente: (stizzito) Ah beh, se ero un tecnico lo sapevo!

Io: Scusi, ma quando a casa deve usare il frullatore, lo collega alla spina o prova ad accenderlo senza?

Cliente: Ehm… uh… ecco a cosa servivano tutti quei fili…

Uno scollegato contributo di Fr@ che Ama il web, non ricambiato. E pretende che i Clienti sappiano, senza essere dei tecnici, che le stampanti necessitano dell’elettricità e che per ottenerla occorre collegarle alla presa elettrica.

23 thoughts on “Serotennico.

  1. spartaco ha detto:

    troll mode [ON]
    magari era una stampante wireless 😀
    troll mode [OFF]

    comunque “se ero tecnico lo sapevo” è sgrammaticatamente meraviglioso… mi ebbi commosso

  2. Man from Mars ha detto:

    Non ci credo. O dovrei?

  3. federicagalli ha detto:

    Quel “se ero” ha fatto capire molte cose

  4. BabyTux ha detto:

    Ammetto che il “se ero tecnico”, ebbi strappato una lacrima di commozione anche a me 😀 eppure io tecnico non fui 😄

  5. Wish aka Max ha detto:

    Ah perché vanno a corrente le stampanti?

    • Rael ha detto:

      si, alternata, un giorno si e uno no

      • paolo ha detto:

        Da noi, le stampanti vanno un giorno e due no. Tuttavia, il rapporto cambia in rapporto alla luna, se crescente aumentano i giorni no, se decrescente aumentano i giorni no. Dopo un anno, tocca cambiarle. :/

  6. seeingsharp ha detto:

    “Se ero normale” 😀

  7. Cliente – Ma a me mi avevano detto che sta stampante era uairsl… uaisrl… uailrs… Ma come si dice? Oh, fammi cercare su uichipedia… Allora, prima Gulg… Glugle… Golge… Gogel… Avevo scritto su un pezzo di carta sto nome. Ah, Google! Allora G…o…o…g…l…e… e poi INVIO. Tac! E scrivo “uaireles” Ah, ecco! Ma… Wireless? Ma no, accidenti! È la stampante sbagliata! Io la volevo uaireles. Ecco perché non funziona!

  8. paxlex ha detto:

    Oppure la classica ciabatta spenta… ma da quando le ciabatte hanno un interruttore?

    • fausto ha detto:

      Da quando hanno capito che così si guastano prima.

      • paolo ha detto:

        Vero Fausto, ma sono tanto comode e carine con quelle loro lucine. 😉 Certo, qualcuno poi ti domanda a cosa serva la lucina e io rispondo: “Per fare Natale!” 😀

  9. ALFREDO MANICARDI ha detto:

    Mi fate morire!!! Mi diverto troppo!!! :-)))

  10. fatthina ha detto:

    immagina se dopo aver capito che deve attaccarla alla presa, un giorno qualsiasi va via la “corrente”….

    • paolo ha detto:

      ….perché sulla ciabatta ha collegato: il monitor, il PC, la stampante, lo scanner e soprattutto la stufetta elettrica. 🙂

  11. Antonello ha detto:

    Un classico. Se ero informatico stavo nel tuo ufficio.
    Mi capita di continuo. E anche quando hanno pc/stampanti con cavi alimentazione staccati.

  12. Mr. Nik™ ha detto:

    Comunque, onore e gloria eterna a Fr@, per la risposta data a Cliente

  13. Amelia ha detto:

    Ho le lacrime… 😄

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: