Turing Club.

Cliente: Quindi ci siamo?

Io: Sì, abbiamo pubblicato la demo del sito, anche la form per la richiesta preventivo.

Cliente: Provo… ma ragazzi! Ci sono alcune cose da sistemare.

Io: Ah, mi dica…

Cliente: Nella form, per esempio: funziona anche se scrivo nome e cognome inventati!

Io: Mmm… sarà difficile spiegarlo al server.

Un valido suggerimento di Simone che Ama il web, non ricambiato. E ha un Cliente, tal Mario Rossi, con le sue giuste pretese.

24 thoughts on “Turing Club.

  1. Fedifrago ha detto:

    Nel form ci metterei anche l’attivazione della cam, collegata ad un software di riconoscimento facciale……..

  2. yodastudio ha detto:

    Si dovrebbe collegare il modulo all’archivio dell’anagrafe per verificare l’effettiva esistenza del compilante, magari aggiungendo un blocco per i minorenni.

    • Alex ha detto:

      Controllare i database di tutte le anagrafe del mondo non risolverebbe il problema se fosse Mowgli a compilare il form..

  3. Esistono delle api che ti permettono di fare un check d’identita con il database della NSA. Credo che nel budget fosse previsto un servizio del genere.

  4. E3boss ha detto:

    Ma ragazzi! Questi errori non si possono fare, non siamo mica qui a pulire le pentole!

  5. PlatinumV ha detto:

    No, no, no, fermi. Ci vuole il check del DNA, è l’unico modo per essere sicuri. Basta mettere in vendita un nuovo mouse che fa direttamente l’esame appena ci appoggi il dito sopra. Unico problema: il click punge un po’!
    V

  6. You are being watched. The government has a secret system, a machine that spies on you every hour of every day. I know because I built it. I designed the machine to detect acts of terror but it sees everything. Violent crimes involving ordinary people, people like you. Crimes the government considered “irrelevant.” Hunted by the authorities, we work in secret. You’ll never find us, but victim or perpetrator, if your number’s up… we’ll find *you*.

  7. COT ha detto:

    È molto più semplice da fare… Appena si clikka su invia form basterebbe far comparire sempre un pop up che segnala che probabilmente i dati immessi sono inventati e di ricontrollarli. A questo punto l’utente “sincero” un po’ scocciato riconfermerà i dati, mentre quello “fake” rimarrà di stucco e, forse, inserirà i dati corretti… Semplice no?

  8. Fatina del Sole ha detto:

    dovete fare in modo che gli iscritti scannerizzino la retina e le impronte digitali (da quale archivio non si sa!!!!) 😛

  9. skorpion ha detto:

    form al femminile…. 100% true.

  10. Inlya Toc ha detto:

    Ho letto il post stamattina e capito il titolo adesso, è grave? 😕

  11. Inlya Toc ha detto:

    Ma adesso i post compaiono prima perché sul server c’è l’ora legale? 😉

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: