Posta celerissima.

Cliente: Pronto?

Io: Salve, la chiamo perché aspettavamo una email con i vostri dati, ma non ci è ancora arrivata.

Cliente: Ve l’ho inviata ieri a questo indirizzo…

Io: Guardi, l’indirizzo è errato, me la rimanderebbe a questo?

Cliente: Ah, mi scusi! Ora stampo quella che le ho inviato ieri, la scansiono e gliela rimando. Sa, a riscriverla tutta ci metterei troppo tempo!

Un rapido contributo di Lu che Ama il web, non ricambiata. E ha Clienti furbi, che sanno trovare abili scorciatoie per risparmiar tempo.

27 thoughts on “Posta celerissima.

  1. Ale ha detto:

    No, dai! Non può succedere nel 2013!!!

    • amoilweb ha detto:

      Guarda, non sai quanti Amoilweb ho ricevuto da diversi di voi con la medesima procedura. Ho pubblicato questo in rappresentanza perché mi piaceva quel “ci metterei troppo tempo” che giustifica la procedura…

    • Collega1 riceve una e-mail da inoltrare a Collega2.
      Collega1 la stampa.
      Collega1 fa un fax della e-mail stampata a Collega2.
      Collega2 riceve il fax della stampa della e-mail ricevuta da Collega1.

      Risultato: 4 fogli di carta sprecati:
      1 – stampa della e-mail
      2 – rapporto del fax in uscita
      3 – fax ricevuto
      4 – rapporto del fax ricevuto

      Però non è successo nel 2013 ma nel 2012. 🙂

  2. Anna ha detto:

    Prima di leggere la fine ero convinta che scrivessero l’indirizzo email su una busta normale…

  3. Cliente è 007 e non vuole che Lu possa modificare il testo che le invia.

    Troppo “arrampicata sugli specchi”, vero?

    Beh, c’ho provato.

  4. Bonfus ha detto:

    Tzé, si cercano sempre le soluzioni più facili. Avrebbe potuto quantomeno fotografare lo schermo, scansionare la polaroid, inserirla in un documento Excel e allegarla all’e-mail.

    • amoilweb ha detto:

      Oppure poteva fare una foto allo schermo con uno smartphone mandarsela via email e a quel punto… Ah, no. “Inoltra” non esiste ma sarebbe un comando utile. Come non detto..

  5. COT ha detto:

    Non capisco il perché non utilizzi lo scriba e un normalissimo foglio di papiro per far riscrivere la mail. Siamo o non siamo nel 2013… a.C.?

  6. bebe ha detto:

    poteva usare la carta carbone! esisterà ancora? 😀

  7. guarda che è una fortuna il cliente col ritardo tecnologico.
    quello geek, attento e skillato ti fracassa gli zebedei su qualsiasi cosa, pretende una reattività lampo e ogni 3 secondi ti dice: va beh, io lo facevo meglio!

  8. E3boss ha detto:

    Non ci vedo niente di strano, avrebbe potuto usare il piccione viaggiatore.

  9. Riccardo ha detto:

    Qui da me (celeberrima P.A.) non di rado pervengono via fax le stampe di mail, già diramate a chiunque, che in tono perentorio intimano di andarti a leggere le ultimissime novità inserite, fin dalla settimana prima, nella home dell’intranet.
    U_U

  10. Lu ha detto:

    Qualche ora più tardi ho veramente ricevuto un’email con allegato un PDF contenente la scansione della stampa della precedente email.
    L’indirizzo era corretto a penna…

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: