Vecchio e disonesto.

Cliente: Vedo ancora il vecchio sito.

Io: Può accadere. Dovrebbe svuotare la cache del browser, che continua a richiamare quanto è presente nella memoria di Internet Explorer, per vedere quello nuovo.

Cliente: Siete incapaci e disonesti! Doveva dirmelo che ho pagato per fare il nuovo sito ma tutti vedranno comunque il vecchio!!!

Io: Uh?!

Un valido contributo di EL che Ama il web, non ricambiato. Anche se i suoi Clienti vedono i siti vecchi. Disonesti, incapaci e pure un poco cachati.

29 thoughts on “Vecchio e disonesto.

  1. diobrando1 ha detto:

    Sad but true 😦

    L’unica cosa, se posso, è che chi ha a che fare con il cliente finisce per conoscere le sue conoscenze e capacità.
    Quindi invece di dare per scontato che “svuotare la cache” sia compreso dall’interlocutore, serve, spesso, spiegare passo passo cosa occorre fare 🙂

  2. I scream ha detto:

    dovevate montare un faial per fare tutto automaticamente, siete disonesti ed incapaci! 😀

  3. Andrea Occhi ha detto:

    Risposta
    per vedere il sito nuovo ci vuole un po’ di tempo, perché, come fosse antani, sbiriguida la supercazzola di Explorer con scappellamento a destra. Ma anche a sinistra ogni tanto. Riprovi tra un paio di giorni e tutto si sarà sistemato..

  4. Nicolas Allasia ha detto:

    Pensavo fosse un amoilweb su Silvio.

  5. Cristian Papi ha detto:

    io di solito dico “prema F5”. Molto più semplice.

  6. Stefano ha detto:

    ahimè, un grande classico

  7. Cliente, più che cachato, mi sembra incachato.

  8. onirepap ha detto:

    Fortuna che non ho contatti diretti con i miei clienti, altrimenti un uscita del genere mi avrebbe portato ad offendere l’interlocutore mettendo in dubbio la moralità della madre, della nonna e di tutta la sua ascendenza femminile a ritroso

    • PlatinumV ha detto:

      Fammi capire: LUI è un idiota ed è colpa della *moralità* dell’ascendenza FEMMINILE? A parte che padre, nonno e compagnia invece che erano? -_-‘
      Comunque il massimo che puoi dirgli è che i genitori (entrambi) erano idioti (nulla a che vedere con la moralità) e che l’ha ereditato nel DNA.
      V

      • bronza ha detto:

        forse semplicemente voleva offendere la madre.. va di moda non è che serve prendersela

  9. Giuliano ha detto:

    Purtroppo questo è un problema diffusissimo, e dare la colpa solo agli utonti non è sempre giusto: io sviluppo applicazioni web, e proprio questa mattina ho dovuto studiare un metodo per forzare il refresh degli SharedObjects di Flash, perchè non posso pretendere che tutti sappiano come si fa a cancellarli.
    Sia chiaro, gli utonti sono il peggior bug di qualsiasi applicazione, non dico il contrario, ma non ci si può certo sempre nascondere dietro a “F5” o allo “svuotamento cache” perchè li consideriamo le base della navigazione web: dobbiamo sforzarci un pò per paracularci con qualche stratagemma che eviti questi problemi, gli strumenti ci sono e nessuno ci vieta di usarli.

    • ilCensore ha detto:

      esattamente, è necessario smettere di considerare gli altri come inferiori perché non sanno svuotare la cache o forzare il refresh.
      L’utente deve poter usare quello che noi creiamo anche senza avere competenze tecniche.
      L’essere competenti e professionali è anche fare in modo che ai nostri clienti non si presentino inconvenienti di questo tipo, il contrario dal mio punto di vista è sintomo di amatorialità.

      • E3boss ha detto:

        Si ma non va bene lasciare questa gente nella più completa ignoranza.
        Va bene creare l’applicazione a prova di imbecille ma cerchiamo di fare in modo che l’imbecille lo sia un po’ meno, né guadagnano tutti.

  10. ilCensore ha detto:

    Da collega mi spiace dirlo, ma il cliente sul fatto che siate “incapaci” ha ragione.
    Non potete pretendere che un utente che ha il sito in cache debba svuotarla a mano o anche solo premere F5.
    Site VOI che dovete prevedere questo possibile problema e fare in modo che la cache venga invalidata da html (meta tag), che i file caricati abbiano un url differente (con un parametro ad esempio) o qualunque altra azione necessaria a far si che il problema non si presenti.

    • amoilweb ha detto:

      Caro ilCensore, concordo che il tema cache sia ampiamente risolvibile senza che gli utenti siano chiamati a svuotare la cache. Non sono l’autore dell’Amoilweb in questione ma mi permetto di “difendere” il nostro Amante del web ipotizzando che si stia trattando della classica presentazione del sito in staging al Cliente. In questi casi il tema cache è ricorrente e facilmente aggirabile spiegando, come tutti facciamo, le modalità per aggirare il problema.
      Da lì a saltare alla conclusione che tutti vedranno il vecchio sito e che è un lavoro da incapaci credo ce ne passi…

      • ilCensore ha detto:

        Ho usato la parola “incapaci” come provocazione tesa a far riflettere.

        Sono convinto che troppo spesso tendiamo a dare per scontate troppe cose (io per primo) e considerare gli utenti come “utonti” (parola che odio) con un’aria si superiorità che dovremmo invece toglierci di dosso.
        A me non sembra poi così strano che una persona che non sa cosa sia un browser e men che meno la cache possa arrivare alla conclusione che “tutti vedranno il vecchio sito”.

        Spero che come ipotizzato possa essere un sito di staging, ma a me non è mai capitato che sul sito di staging si potesse vedere il “vecchio sito”, dato che ha un url differente dal sito attivo.

      • amoilweb ha detto:

        Vero anche questo. Come ogni buon censore che si rispetti non ne perdi una!
        Fatti due risate alla faccia della cache:
        https://amoilweb.wordpress.com/2011/12/05/la-cache-qui-rit/

    • bronza ha detto:

      allora diventiamo tutti buonisti, perdiamo il sarcasmo e chiudiamo sto sito

  11. sabato83 ha detto:

    Che imbroglioni che siete!!

  12. cirpo ha detto:

    ragazzi, sono serio, perché secondo voi il cliente dovrebbe essere a conoscenza di cosa sia la cache?

    Dal mio punto di vista i cazzoni siamo noi, il cliente si aspettava il nuovo sito e invece vede la versione vecchia, lo stesso vale gli utenti.
    Perché un utente dovrebbe sapere e dovrebbe premere F5?

    • SaMe ha detto:

      il problema non è che il cliente deve sapere cosa sia la cache o qualsiasi altra cosa non faccia parte del suo ramo.

      il problema è che cliente potrebbe avere un minimo di umiltà a chiedere quanto non sappia al posto di offendere ed aggredire lo sviluppatore come capita nella maggior parte dei casi!

  13. FabriSS ha detto:

    per tutti quelli che attaccano il povero webmaster/designer/programmatore che commette l’errore di parlare come è abituato a fare, invece di pensare che ha di fronte una persona che ignora l’argomento di cui si sta parlando, vorrei ricordare che questo è unAmoilWeb, quindi si ride. Quello contro cui dovreste scagliarvi è l’utente, che invece di riconoscere la sua ignoranza e richiedere spiegazioni, attacca subito dicendo che il webmaster/designer/programmatore è un malfidato e truffatore. Chiedere spiegazioni delle proprie lacune non costa nulla, se non un po’ di orgoglio per quelli che ne hanno troppo!!!

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: