Spmam.

Mamma: Mi hanno contattato quelli di CartaSì, dicono che ho il conto bloccato! Cosa devo fare?

Io: Ma ti hanno telefonato? Ti hanno mandato una raccomandata?

Mamma: No, mi hanno scritto una email…

Io: E allora è spam, cestinala! È come la pubblicità nella buca delle lettere: spazzatura!

Mamma: Ma se è vero?

Io: Le banche inviano le comunicazioni importanti solo tramite raccomandata e al massimo ti arriva una telefonata…

Mamma: Ma tu metti che sia vero, che devo fare?

Io: Va bene. Hai la CartaSì a portata di mano?

Mamma: No, io non l’ho mai fatta la CartaSì, per questo ti chiedevo…

Io: … mamma …

Mamma: Ah, ho capito.

Un filiale contributo di kenshiro che Ama il web, non ricambiato. E riesce addirittura a sbloccare i conti che sua mamma non ha mai aperto.

22 thoughts on “Spmam.

  1. Giorgio scrive:

    Direi quasi un classico fare questo tipo di discorsi con la mamma

  2. s. scrive:

    😀 ho appena scoperto di avere un fratello di nome kenshiro e che, come me, ama il web non ricambiato!

    • amoilweb scrive:

      Anche mia mamma, stessa cosa.
      Solo che lei possiede la CartaSì.
      Infatti nel messaggio le avevano bloccato il conto di PostePay, che ovviamente non ha.

      • s. scrive:

        noi di amo il web siamo davvero tutti una grande famiglia allora!

      • lalei86 scrive:

        Io non avevo nè carta di credito, nè conto (nè in posta nè in qualsiasi altra banca).
        Mi arrivò una comunicazione (rigorosamente via mail!!) in cui mi si comunicava che c’erano dei disguidi sul mio conto postale. E, chiaramente, mi invitavano a utilizzare un link allegato per risolvere la situazione :p

  3. Man from Mars scrive:

    La CartaSì e la Postepay servono a comprare il Viagra o i Rolex replica, lo sanno tutti. Falle sbloccare subito il conto!

  4. Ginevra scrive:

    …la mia è convinta di aver vinto nonsoquantimiolioni di euro in Spagna… “faccio come dici tu, la butto però te ne assumi la responsabilità” …e farò stò sforzo 🙂

  5. Lisa!Cherry scrive:

    a me riattivano e bloccano conti delle poste, della cartasi almeno 3 volte al giorno. Fortunella, vero? Poi mi scrivono anche delle ragazze russe dicendo che sono perdutamente innamorate di me. Inutile rispondere loro che sono sposata.

    • amoilweb scrive:

      Non sai come ti capisco. Ho la banca che mi hanno pregato di piantarla con continui depositi di milioni di euro provenienti da ex ministri dell’economia di improbabili paesi africani. Dice il direttore che non hanno più posto dove tenermeli…

  6. Non mi ricordo molto bene ma la mamma di Kenshiro si vede in qualche episodio?

    Se no questo post spiega il perché. Sta cercando la CartaSì.

    • amoilweb scrive:

      Sei sempre il piùmigliore commentatore di Amoilweb che io conosca. E comunque gran rispetto per KenShiro e per la di lui madre.

      • Il massimo della tecnologia delle madri del mio parentado è stato farsi acquistare dal figlio un cellulare coi tasti più grandi per poter vedere meglio i numeri, salvo, poi, lamentarsi che il cellulare stesso era troppo grande per stare nella borsetta.

      • amoilweb scrive:

        Che si facciano borsette più grandi! Credo lo abbiano pure inserito tra i punti del Decreto del Fare appena diffuso.

      • Qualche onorevola o senatora ha inserito le borsette tra i mobili da potersi far rimborsare al 50% in dieci anni.

        Basta lo scontrino, un documento d’identità valido, la firma del venditore in originale, una fotocopia della foto della macchina produttrice, le coordinate dello stabilimento, il codice fiscale dell’importatore della materia prima e… qui so che tratto un argomento per te delicato, ma è legge e non si può né discutere, né ignorare, una foto georeferenziata del coccodrillo dalla cui pelle è stata ricavata la borsetta.

      • amoilweb scrive:

        Muoverò i miei adepti in difesa dei poveri coccodrilli indifesi e georeferenziati. Ci prepariamo ad occupare gli spazi antistanti la buvette del Parlamento. Perché se vuoi ottenere qualcosa è inutile che blocchi i mezzi pubblici per danneggiare coloro che viaggiano in auto blu. Devi impedirgli de magnà.
        #occupybuvette
        Amo l’Italia, non ricambiato.

  7. certo che sei meschino, potevi ben prestarle la TUA Carta Sì. In fondo è la mamma.

  8. Kurgan scrive:

    Stessa scena identica con mio padre. Identica, compreso il finale:
    Io: “Ma tu ce l’hai la carta di credito?”
    Lui: “No”
    Io: “Ecco.”

  9. antigonewoland scrive:

    siccome ho un nome particolare, è tedesco (e non è quello del mio account chiaramente) a me arrivano almeno 4 o 5 offerte per ingrandire il mio pene.

  10. jeffbeckett11 scrive:

    Periodicamente anch’io scopro di avere una Postepay e una serie di conti correnti su una decina di banche che non mi sono mai filato in vita mia… 😛

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: