Il caro Ubuntu.

Amico: Ciao, scusa ma devo fare una cosa veloce in photoshop ma non so come fare. Puoi darmi una mano?

Io: Certo! Dammi un attimo di tempo perché sono sul pc con Ubuntu e non so se Photoshop posso usarlo..

Amico: Ah, quel tuo amico di colore? Dai, chiedigli se si può fare! Per favore…

Un valido contributo di kocis che Ama il web, non ricambiato. Assieme a Ubuntu: il suo amico di colore viola e arancione.

27 thoughts on “Il caro Ubuntu.

  1. JONZ scrive:

    Sicuramente lo farà dato il significato del suo nome

  2. Quelli di “siamo la ggente” hanno fatto un meme con un nero di nome Ubuntu (un attore in realtà) e Charles Manson – il primo descritto come un criminale che vive nelle case popolari a sbafo della cittadinanza, il secondo come un povero italiano senza casa. Be’, ci hanno creduto in tanti e un giornalista della Lega ha rilanciato la trollata sulla sua bacheca. I commenti degli altri leghisti erano uno spettacolo. Ubuntu colpisce ancora!

  3. Caro Amico, ti scrivo
    così ne capisci un po’
    e siccome sei un poco ignorante
    più forte ti scriverò.
    Da quando usi Windows
    c’è una grossa novità
    si chiama software opensource
    che è qualcosa che più meglio va (licenza poetica NdA 🙂 ).

    Si pianta poco il computer, compreso quando è festa
    e chi lo usa per bene, si sa, non si butta dalla finestra
    e non stai lì a reinstallare per intere settimane
    e se ci devi produrre e studiare
    del tempo ne rimane.

    • Caro amico ti rispondo,
      così ti aggiorni un po’
      e siccome sei rimasto di parte
      un po’ di nuove io ti dirò.
      Anche se ti affanni a sostenerlo
      c’è una grossa novità
      Windows è robusto e affidabile
      e schermate blu proprio non ne dà

      La tua storia fatta di luoghi comuni
      ormai non regge alla realtà
      rimani pure col tuo sistema Linux
      mentre noialtri usiamo Windows in libertà.

      • No caro amico,
        non sono d’accordo,
        sul tuo sistemà (licenza poetica NdA 🙂 ) preferito
        anche se BSOD ormai non ne dà
        sempre me tocca pagà
        Non esistono soldi per Linux
        e per questo risparmio ti dà
        Son trent’anni che sto con ‘sto Windows
        perché i miei clienti non voglion cambiar.

        Con le piastrelle un miglior Windows c’è
        su questo sarai d’accordo con me
        Con le piastrelle un miglior Windows c’è
        e senza Start migliore ancora è (altra licenza poetica NdA 🙂 )

      • amoilweb scrive:

        Voi siete matti 😄

      • Cristian Papi scrive:

        Usare Windows con facilità, sono d’accordo,
        usare Windows con comodità, sono d’accordo,
        ma usare Windows in libertà… eddai… Come fai a parlare di libertà con un software commerciale, closed source, e di cui, quando lo paghi, non detieni la proprietà, né il possesso, ma soltanto la licenza d’uso?

      • Lazza scrive:

        Quando si vuol trovare un modo rapido per confutare una affermazione basta dire che sono “luoghi comuni” vero? 😀 Nicolò, prova Linux invece di stare ad ascoltare i tizi che dicono che devi per forza usarlo da linea di comando. 🙂 Oltre alla libertà, che è importante ma non è l’unica cosa, assaporane anche la comodità, la sicurezza (soprattutto), la versatilità nella scelta di software e personalizzazioni e la reattività del sistema.

        So che molti sostengono che “Linux è meglio” perché è libero. Certo, è importante, ma mica è l’unica roba… ci sono moltissimi altri punti a favore da considerare per fare giudizi con una visuale completa. 😉

      • thejaman scrive:

        Da Utente Ubuntu per molti anni, poi tornato a Windows per necessità lavorative, posso confermare che Windows tutti sti problemi non li da.

        Ormai la diatriba “Linux vs Windows” è futile, lasciamo ad ognuno la libertà di scegliere quel che preferisce, sono entrambi ottimi sistemi ma è l’uso che se ne fa a definirne la qualità 🙂

        Come un gamer di certo non può scegliere Linux, così un utente medio potrebbe non accorgersi nemmeno di starlo usando.

        E’ questione di contesto 😛

        E comunque, per la cronaca, Windows è gratuito per gli studenti universitari.

      • Lazza scrive:

        Non è gratuito, le licenze Microsoft Academy o MSDN o come si chiama ora, vengono da soldi che le nostre università, tra cui la mia, butta nel WC ogni anno… Soldi che vengono dalle nostre tasse universitarie.

        Tra l’altro, quando sviluppati ITIS Linux, decisi di leggere qualcuna di quelle licenze. Dicono che è vietato usare il software “per scopi personali, quali scrivere un documento o mandare una email”, circa. Stiamo parlando di licenze di software come Word o Outlook. Ditemi voi…

    • teo scrive:

      Può andare anche meglio vabbene!
      Ma I programmi?! La compatibilità dei file Ubuntu con gli altri sistemi operativi?!
      Per lo meno Mac e Windows si incontrano in molti programmi, che possono essere di grafica come PS o AI oppure di 3d grafica come blender, 3d studio max, rinho, cinema 4d etc.
      Ho provato Ubuntu per un po e trovai un programma simile a word per Ubuntu, mi servì per scrivere un canovaccio per una storia, appena mi è venuto il bisogno di portarlo su windows tutto ciò che avevo scritto era completamente sballato.
      Che poi mi tocchi andare a cercare un programma simile a photoshop e non photoshop taglia le gambe e non poco.

      • Luca scrive:

        Ma evitiamo di associare le parole “Word” e “compatibilità”, che non è nemmeno compatibile con se stesso…

  4. Andrea Tani scrive:

    Una delle migliori!

  5. lisecharmel scrive:

    ah, ma ubuntu non è dialetto sudafricano? 🙂

  6. Nicoletta scrive:

    Muahahahahahahhah!!!! 😀

  7. fausto scrive:

    Notevole davvero. Rispecchia il livello di alfabetizzazione informatica degli italiani.

  8. Michele scrive:

    forse suo cugino Kernel (non quello dei muppets), ci riesce a fare funzionare fotoskiop…

  9. Antonello scrive:

    Le canzoncine del “caro amico ti scrivo” mi hanno spaccato. Forti.

  10. Bettaergosum scrive:

    linux forevvah. non solo x le migliori prestazioni rispetto a win (mio pc di tre anni con win 20 minuti x accendersi e non riconosceva la scheda di rete e non rilevava i wireless…. dovevo manualmente smontarla e rimontarla ogni volta – installato con ubuntu, fedora, kubuntu, puppy linux e xubuntu gira 100 volte meglio senza alcun problema, non surriscalda più e riconosce la scheda di rete da se e ora di anni ne ha quasi 7) ma anche per la varietà di distro praticamente infinita che ti permette di scegliere esattamente quello che ti serve in base a che lavoro devi fare con la macchina (con win quello è, solo uno ce n’è)

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: