Prego, grazie, scusi, tornerò.

Cliente: Salve, ho provato il vostro servizio durante il mese di prova. Funziona bene ed è utile. Ma non lo trovo adatto a me, volevo sapere se mi potevate avvertire quando lo diventerà.

Io: Mi scusi ma cosa intende?

Cliente: Non so, siete voi che dovreste saperlo e propormelo ove diventi adatto a me.

Io: Certo e la ringrazio di averci avvertito. Per poterla tenere informata mi potrebbe spiegare perché non è adatto a lei?

Cliente: Perché non mi serve !

Io: Prenderemo nota sicuramente, saluti.

Un interessante contributo dello Staff di Faxtomail.it, dove Amano il web, non ricambiati. Nonostante certi potenziali clienti.

9 thoughts on “Prego, grazie, scusi, tornerò.

  1. Nik scrive:

    La solita convinzione per cui le macchine devono essere telepatiche e i tecnici stregoni e indovini

  2. giusi scrive:

    e non vi ha detto che i computer leggono nel pensiero? sapevatelo!

  3. Nicolas Allasia scrive:

    Alla fine è diventato adatto al cliente ?

  4. Leggo spesso questo blog e mi diverte molto ma in questo caso non è successo nulla di particolare.

    Una persona ha provato un prodotto, ha detto che è interessante, ma per quello che fa non le serve.
    Se domani realizzate un prodotto che le serve, quindi spostate il focus sul risolvere un altro problema sarà interessato a fare da tester.

    Nel processo di scoperta dei clienti e quello che oggi è chiamato “Lean Startup” non solo può essere normale, ma bisognerebbe parlare di più con il cliente per capire come fare un prodotto che gli serva(non intendo dire customizzato, ma che risolva il problema dell’archetipo che può essere identificato nel cliente in questione).

    Probabilmente bisognerebbe avere qualche informazione in più per rifletterci bene sopra, ma in questo caso non è successo nulla di sconvolgente, almeno per me.

    Anche a me se mi proponete un servizio che mi tramuta i fax in email (come il business del caso in questione) vi direi che è bello, ma non mi serve, probabilmente a qualcun altro si.

    😀

    • Fabio T. scrive:

      Si ma ciò che ha detto il cliente è pura idiozia. Con quella “richiesta”, al massimo si può ricontattare il cliente per presentargli ogni nuovo prodotto diverso dal primo, nella speranza che gli serva e piaccia, ma la cosa si avvicina di brutto allo spamming decerebrato.

      O il cliente si risparmiava questa parte illogica della sua frase, “volevo sapere se mi potevate avvertire quando lo diventerà”; oppure, dava qualche indicazione su quale direzione avrebbe dovuto prendere il prodotto per avvicinarsi ai suoi bisogni.

    • amoilweb scrive:

      Concordo su tutto, ma ammetterai che dire di un servizio specifico “fatemi sapere quando diventerà adatto a me, visto che non mi serve” è un po’ paradossale. Come dire: a me piacciono i trattori, ma li trovo poco adatti a me, fatemi sapere quando li realizzerete adatti ad uno che non fa l’agricoltore e che quindi non sa che farsene.

  5. sersandro scrive:

    i dialoghi dell’assurdo

  6. Rael scrive:

    però se doveste appurare che qualcuno è interessato, e mi somiglia, avvisate il mio vicino a cui potrebbe eventualmente interessare un servizio simile ma non uguale, perchè uguale non gli serve, a me si però servirebbe, cioè uguale a quell’altro che avete proposto, ma seza Faial grazie mi sta sullo stomaco e poi sogno i puffi che picchiano i coccodrilli coi denti a W

Commenta l'Amoilweb:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: