Ai uantitoll, ai uantitnau.

Cliente: …perché dice che il nostro sito ha problemi con Google?

Io: Il sito non è ben indicizzato, ci sono problemi di ottimizzazione… occorre analizzare la situazione approfonditamente per capire come procedere…

Cliente: Sì, va bene, ma non abbiamo tempo. Non possiamo comprare Google?

Un tipico caso di Anna che Ama il web, non ricambiata. E si ostina a voler sprecare tempo ad analizzare la situazione quando basterebbero due spicci ben spesi.

123456.

Cliente: Pronto? Mi puoi ridare la password per il PC?

Io: Non te la ricordi più? Non l’hai segnata da qualche parte?

Cliente: Sì, sì. Per non dimenticarla l’ho trascritta in un file Word e l’ho salvata sul PC…

Un memorabile contributo di DAK che Ama il web, non ricambiato. Che consiglia sempre di tenere copia delle chiavi della cassaforte in cassaforte e doppione di quelle dell’auto in auto. E comunque sarà “123456”, o al massimo “password”.

Tanto di cappello.

Cliente: …quindi cosa è bene fare per i motori di ricerca?

Io: Ricordate sempre che prediligono il testo. Ho visto che avete una sezione con dei manifesti…

Cliente: Sì, sono i manifesti dei nostri eventi.

Io: Ad esempio: sopra ad ogni manifesto mettete sempre un “cappello” introduttivo di due righe prima dell’immagine.

Cliente: Pazzesco questo Google. Cioè… io attacco il manifesto dove abbiamo le nostre concessioni di affissione… e vuoi dirmi che se ci metto del testo sopra… Google lo prende?!? Il vostro lavoro è pazzesco!

Un valido contributo di Totta che Ama il web, non ricambiata. E fa un lavoro pazzesco: affiggere brevi testi sui manifesti per fregare Googlebot.

Ascolta l’oracolo.

Cliente: Non è possibile, è tutto troppo lento! Una giornata per fare qualche modifica, spostare un bottone… questo sistema non va bene!

Io: Sai, se il progetto non è definito e si continuano a fare modifiche ogni giorno a seconda delle idee che vengono in mente è normale che…

Cliente: Ma non è quello! È il linguaggio di programmazione che non va bene, è il sistema! Se ad esempio il sito invece di farlo in HTML lo faceste in Delphi… non va bene questo HTML!

Un valido contributo di LaTa che Ama il web, non ricambiata. E vuole a tutti i costi usare questo HTML, pur sapendo che non va per niente bene soprattutto per progetti di siti in cui cambiano tutto di continuo.

A star lì.

Capo: Stavo guardando i nostri video aziendali online… si vedono male, la qualità è pessima…

Io: Eh, sa, una volta avevamo tecnologie meno raffinate, investimenti minori… Sono stati caricati più di 4 anni fa….

Capo: Ma non è che ‘sti video a star lì si rovinano?

Un vetusto contributo di MiniMe che Ama il web, non ricambiata. E dovrebbe sapere che i video, specie se li vedi e rivedi tante volte, si rovinano. Alle volte si smagnetizzano pure o capita di registrarci sopra per sbaglio.

Chiuso per Faial.

31 luglio di una estate piovosa come non mai, arriva finalmente il momento delle vacanze.
Tempo di ritirarsi dalle abituali incombenze quotidiane per dedicarsi al riposo della mente e dello spirito, alla riflessione profonda circa la propria professione e la congiuntura economica avversa, alla cura di hobby, passioni e affetti, talvolta trascurati per via del lavoro, ma soprattutto tempo prezioso da destinare alla nullafacenza reiterata e alla pigrizia agonistica.

Anche Amoilweb va in ferie. Purtroppo con la formula che il blog si prende una pausa mentre il sottoscritto, svestiti gli abiti da pseudo blogger e aspirante finto guru, prosegue a lavorare nel tentativo di chiudere lavori e progetti dell’ultima ora.

Ci rivediamo a settembre, cari Amanti del web non ricambiati.
Approfittatene per raccogliere le forze in vista di nuove esaltanti avventure lavorative ritmate da quotidiani Amoilweb.
Nel frattempo su Facebook, Twitter e G+ non lasceremo soli quanti lavoreranno in questo mese, riprendendo gli Amoilweb che in questo anno avete apprezzato maggiormente.

Riposatevi e che il Faial vi accompagni sempre.

Vostro Mike aka Amoilweb.

Less is more.

Arriva Collega trafelata.

Collega: Scusate, scusate…

Io: Dimmi, che succede?

Collega: Non è che avete un cavo wireless per il proiettore?

Un contributo wireless di J che Ama il web, non ricambiato. E impresta volentieri sia cavi wireless che cavi per cordless.

In questo mondo di ladri.

Telefona Cliente con sede a 100 km dal nostro ufficio.

Cliente: Salve, credo di avere un problema col PC…

Io: Che tipo di problema?

Cliente: Credo mi abbiano rubato il monitor… Lo avete preso voi?

Io: Certamente, lo abbiamo preso noi, da remoto…

Un furtivo contributo di Davide che Ama il web, non ricambiato. E si è specializzato in furti con destrezza di periferiche da remoto e via http.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: